Chirurgia emicrania

Home / Chirurgia emicrania

Chirurgia per l’emicrania (mal di testa)

La decompressione chirurgica dei nervi sensoriali periferici peri craniali può avere un effetto benefico sulla frequenza, gravità e durata delle emicranie. La chirurgia viene eseguita in regime ambulatoriale con ‘anestesia generale o locale, e di solito richiede una o due ore. Alcuni pazienti hanno più trigger di emicrania e la chirurgia può richiedere più tempo se i siti di innesco sono in diverse zone della testa. La chirurgia non è sul cervello e non si passa attraverso le ossa del cranio.

Qual è il tasso di successo dell’ intervento chirurgico?

La maggior parte degli studi hanno mostrato tassi di successo superiori al 70 per cento, con circa un terzo dei pazienti che hanno la risoluzione totale delle loro emicranie. Quando ha successo, i pazienti riferiscono un miglioramento della frequenza, la durata, l’intensità degli episodi di emicrania e quindi un miglioramento della qualità di vita.

Chi è candidato per la chirurgia di emicrania?

• I pazienti che sono stati diagnosticati con emicrania da un neurologo (non tutti i mal di testa sono emicranie) • I pazienti con siti di compressione del nervo identificabili con un alto grado di affidabilità.
Diversi altri fattori sono considerati, tra cui l’efficacia (o il fallimento) del trattamento medico, gli effetti collaterali dei farmaci e la gravità delle emicranie. I pazienti con una risposta favorevole al Botox ® o iniezioni di anestetico locale sono generalmente buoni candidati per la chirurgia dell’emicrania.

Avrò cicatrici e/o possono verificarsi effetti collaterali?

La maggior parte delle complicazioni sono minori e temporanee, e varieranno in base alla chirurgia specifica. Il trattamento delle emicranie intorno all’occhio potrebbe effettivamente migliorare l’aspetto della fronte, diminuendo le rughe e la correzione delle sopracciglia cadenti. Le complicazioni includono problemi di guarigione delle ferite, lesioni nervose, sanguinamento e il fallimento nel migliorare il mal di testa.

La maggior parte delle incisioni sono ben nascoste, sia nel cuoio capelluto o sia nella palpebra superiore.

Quanto tempo è il recupero?

Possono verificarsi lievi ecchimosi e gonfiori, e in genere si risolvono entro due settimane. La maggior parte dei pazienti sono in grado di tornare alle loro normali attività nello stesso lasso di tempo. A seconda dei nervi specifici trattai nell’ intervento chirurgico, ai pazienti può essere chiesto di evitare intenso esercizio fisico per un massimo di tre settimane.=